Italian English French German Spanish Portuguese Russian Chinese (Simplified) Arabic
borsino
HOME   |   ENTRA   |   REGISTRATI    |    NEWS    |    CONTATTI        
Ambiente
Energia
Notizie sui mercati
Corsi professionali
Fiere ed eventi
Attualità
Design
Viaggi
 
27 / 04 / 2020

ambiente Rifiuti infetti e coronavirus Covid-19






rifiuti a rischio infettivo sono quei rifiuti che presentano un rischio biologico, nonché gli oggetti e i materiali da eliminare venuti a contatto con sangue o materiale biologico infetto o presunto tale. Questi rifiuti sanitari sono individuati dalle voci 180103* del Catalogo Europeo dei Rifiuti.


La raccolta dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo avviene all’interno di ciascuna Unità Operativa dove devono essere predisposti gli appositi contenitori, i quali vanno collocati in posizione idonea, facilmente accessibili, nelle immediate vicinanze del luogo di effettiva produzione dei rifiuti.


Tutti i contenitori, di qualunque forma o tipo atti a contenere i rifiuti a rischio infettivo solidi e liquidi, devono essere facilmente identificabili mediante un codice colorato e la scritta “ rifiuti pericolosi a rischio infettivo” e il simbolo del rischio biologico.


Il contenitore deve essere costituito da un imballaggio a perdere, anche flessibile, costituito da un sacco interno di polietilene inserito in un contenitore esterno rigido e impermeabile. Il sacco deve essere dotato di fascetta per la chiusura irreversibile di sicurezza, la capacità del contenitore. Sul contenitore rigido esterno deve essere presente la scritta “rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo” e il simbolo del rischio biologico; al fine dell’identificazione del punto di produzione del rifiuto è necessario scrivere sul contenitore in zona ben visibile ed in modo leggibile, il nome dell’U.O., Servizio o Area che ha prodotto il rifiuto nonché la data di chiusura del contenitore.
I prodotti utilizzati dalle imprese di pulizia per lo smaltimento di rifiuti infetti o potenzialmente infetti all’interno di un’attività lavorativa in cui è stata accertata la presenza di una persona infetta da CORONAVIRUS rientrano in tale tipologia di rifiuti.


La circolare “COVID-2019. Indicazioni e chiarimenti” del 24 febbraio 2020 specifica soltanto che vengano smaltiti secondo la dicitura seguente:


“Eliminazione dei rifiuti – I rifiuti devono essere trattati ed eliminati come materiale infetto categoria B (UN3291)” e categoria ADR UN3291.


Specificando che il produttore e responsabile del rifiuto con relativi obblighi è l’azienda incaricata della sanificazione sarà opportuno che gli addetti incaricati  evitino assolutamente di



  • buttare i DPI utilizzati, gli stracci, ecc, nei contenitori della raccolta indifferenziata a fine sanificazione e

  • mettere DPI utilizzati e stracci, ecc.. in sacchi e trasportarli con i propri mezzi verso il loro magazzino a fine sanificazione (e vale sia per le aziende NON iscritte all’Albo, che per quelle iscritte all’Albo in categoria 2bis per CER 180103).


Si ricorda la fondamentale importanza da parte del datore di lavoro dell’azienda oggetto di sanificazione da coronavirus di integrare la documentazione volta alla gestione dei rischi interferenti (DUVRI art. 26.D.Lgs 81/08) con particolare riferimento al rischio biologico accertandosi che l’impresa addetta alla sanificazione sia a conoscenza dell’avvenuta precedente contaminazione. fonte https://www.frareg.com/






Il 18 Maggio avviamo il sistema di microraccolta rifiuti COVID 19 smaltimento di guanti, mascherine e altre tipologie a rischio infettivo.

In tutti i negozi o attività economiche che ne hanno necessità.

l’abbonamento per il ritiro lo potrai ordinare online su Borsino Rifiuti - il delivery sul territorio gestito da Borsino Rifiuti consegnerà il contenitore.

Se sei un agente plurimandatario e sei interessato a commercializzare il servizio o sei un attività economica scrivi nei commenti il Cap in cui ne richiedi l attivazione.

#borsinorifiuti #rinascereinsieme


Condividi l'inserzione sui social

facebook     linkedIn     twitter     google+


05/08/2020 notizie sui mercati Il mercato dei prodotti sostenibili vale 100 miliardi di dollari
30/07/2020 Attualita L’ECONOMIA CIRCOLARE SERVE, ITALIA RECORD PER RIFIUTI ELETTRONICI DA SMALTIRE (BENE)
29/07/2020 ambiente Piombino, le 56 ecoballe inabissate da cinque anni davanti all’Elba nel santuario dei cetacei del Tirreno e bloccate sott’acqua dalla burocrazia
24/07/2020 ambiente Coronavirus, allarme smaltimento mascherine: "Non è sostenibile, serve filiera per il riciclo"
19/07/2020 energia L’Arabia Saudita oltre il petrolio: 5 miliardi di $ per diventare un hub mondiale dell’idrogeno verde
19/07/2020 Viaggi Viaggi green: regole e consigli per un sano eco-turismo
12/07/2020 corsi professionali Corsi per avviamento alla professione di trasportatore conto terzi rifiuti
05/05/2020 ambiente Nelle miniere dove nascono gli smartphone
25/04/2020 ambiente La logistica di Borsino Rifiuti
25/04/2020 notizie sui mercati CErcasi strategia? Ecco la nostra
25/04/2020 notizie sui mercati COVID ed EMERGENZA ECONOMIA CIRCOLARE
25/04/2020 Attualita GRAZIE A TUTTI VOI
25/04/2020 ambiente La nostra ricetta per ripartire
25/04/2020 corsi professionali AVVIAMO TRASPORTATORI CONTO TERZI
10/03/2020 ambiente Solidearità digitale per over 60
14/11/2019 Attualita Intervista al Founder di Borsino Rifiuti su LE FONTI TV
04/11/2019 ambiente GESTIONE SMART DEI RIFIUTI DI ATTIVITÀ ECONOMICHE E DI ENTI PUBBLICI
04/11/2019 Fiere ed Eventi Borsino Rifiuti relatore alla conferenza IFMA
03/11/2019 ambiente RIDUZIONE DELLA TARI E PRESENTAZIONE MUD CON BORSINO RIFIUTI
24/08/2019 Attualita IN AUTUNNO ARRIVA IL CAMBIO STAGIONE
19/06/2019 ambiente Apre a Roma il primo Point To Be Circular di Borsino Rifiuti
19/06/2019 ambiente Accordo Borsino Rifiuti e FAGRITA
06/06/2019 ambiente Traffico illecito di rifiuti per migliaia di tonnellate: arrestato Guglielmo Mattei di Padenghe
04/06/2019 ambiente Come effettuare un ordine di smaltimento nel proprio CAP
04/06/2019 ambiente Il challange di differenziamo col cuore...pubblica e guadagni
26/05/2019 ambiente Sei un gestore ambientale? Inserisci un'asta
social facebook borsinorifiuti twitter borsinorifiuti linkedin borsinorifiuti blog borsinorifiuti skype borsinorifiuti
BorsinoRifiuti è un marchio di Taebioenergy srl | via Magretti 22 - 20037 Paderno Dugnano (Mi) | P.IVA : 09179170965 | Tel 02 9102174 - e-mail: info@borsinorifiuti.com